Didattica

DIDATTICA

Offerta formativa


Piano dell’offerta formativa triennale PTOF 2019-2022

  • Orario scuola prolungato: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 17.00
  • Sabato libero
  • Servizio mensa tutti i giorni
  • Laboratorio modulare di informatica
  • Attività di orientamento formativo
  • Progetto bilinguismo
  • Insegnanti madrelingua inglese
  • Progetti didattici di approfondimento curricolare
  • Esperienze laboratoriali in Scienze
  • Uscite naturalistiche-culturali a completamento dell’attività curricolare

Ampliamento dell’offerta formativa

  • Attività laboratoriali a classi aperte
  • Aiuto o supporto allo studio
  • Mercatini e vendite di beneficenza
  • Certificazioni linguistiche
  • Giochi sportivi e tornei studenteschi

DIDATTICA

Bilinguismo


Il nostro progetto si basa sulla necessità di unire la profonda cultura italiana e l’indispensabile lingua inglese, forgiando programmi e metodologie d’insegnamento internazionali nella consapevolezza che, partendo da piccoli, le lingue possono essere apprese in modo naturale e piacevole.

La scuola bilingue rappresenta un approccio didattico all’avanguardia e favorisce il successivo percorso scolastico, ampliandone le scelte future.

Il corpo docente dell’Istituto La Sala è formato da insegnanti che, facendo leva sulle proprie qualità professionali, incoraggiano con dedizione gli alunni a sviluppare appieno il proprio potenziale, sia in lingua inglese con lezioni giornaliere con docenti di madrelingua sia in lingua italiana. Gli studenti in tal modo sono avviati a raggiungere una propria, personale eccellenza, che permetterà loro di diventare veri “cittadini digitali”.

DIDATTICA

Laboratori e progetti


Innumerevoli progetti ed attività laboratoriali coinvolgono quotidianamente i nostri piccoli studenti:

Programma il futuro
Il progetto ha l’obiettivo di formare gli studenti non solo ai concetti base dell’informatica, ma soprattutto al pensiero computazionale, che aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente, il cosiddetto Problem Solving.

Joy Centre di Amy Zier
La collaborazione nasce dal desiderio di creare un progetto globale per supportare l’educazione dei bambini e potenziare le capacità degli insegnanti, attraverso la collaborazione con terapisti specializzati.

Laboratorio musicale Orff-Schulwerk
Lo studio della musica è particolarmente adatto a sviluppare le abilità cognitive e relazionali del bambino. Il metodo Oorff-Schulwerk fa esprimere al meglio la personalità del bambino migliorando le sue capacità relazionali interagendo con gli altri in maniera costruttiva.

Mi illumino di meno
Una giornata evento ricorda ai bambini l’importanza di spegnere le luci e gli apparecchi elettronici quando non sono necessari, in modo da ridurre il consumo energetico.

Orto didattico
Prendersi cura di piante, ortaggi e frutti durante il loro sviluppo è educativo per i piccoli giardinieri perché li mette in contatto con l’esperienza dell’accudimento e con una sperimentazione diretta del senso di responsabilità.

E tanto altro…

DIDATTICA

La scuola dell’integrazione


La nostra scuola è la scuola di tutti i bambini, indipendentemente dalla loro razza, etnia, cultura, nazionalità.

L’art.3 della Costituzione sancisce l’uguaglianza formale e sostanziale di tutti i cittadini, ciò significa organizzare itinerari di apprendimento adeguati al potenziale educativo di ciascun alunno. Occorre guidare il bambino verso la consapevolezza della propria identità in quanto persona.

Per questo, la nostra scuola, in tutti i suoi segmenti – nido, infanzia e primaria – programma un progetto educativo organico e flessibile con obiettivi formativi calibrati alla situazione individuale, nell’ottica della personalizzazione dei percorsi.

DIDATTICA

Rapporto scuola-famiglia


Il rapporto con la famiglia assume un ruolo fondamentale per l’incidenza che tale riferimento implica nell’educazione del bambino. Questo rapporto si esplica quotidianamente nella cura che la famiglia pone nell’accudire il bambino, nell’accompagnarlo nell’esperienza scolastica, nell’attivarlo ad una responsabilità personale.

L’attenzione alle comunicazioni, la tempestività delle osservazioni e la reciproca stima sono semplici espressioni di un rapporto finalizzato al bene del bambino.

Periodicamente genitori e insegnanti verificano il cammino dell’alunno, il livello raggiunto nell’apprendimento e si confrontano e si aiutano nel rispettivo compito.
Momento principale di incontro è l’orario settimanale di ricevimento previsto per ogni insegnante.